Archivi categoria: Arti visive

TRA ARTE E CAFFÈ

Mostra di un percorso didattico, storico artistico
.
testate-2
.

Dal 27 gennaio al 27 febbraio 2017

Stabilimento Caffè Pedrocchi Sala Verde

Venerdì 27 gennaio si inaugura la mostra INCONTRO SENSORIALE TRA ARTE E CAFFÈ, progetti, opere e filmato, presentati all’evento collaterale di EXPO MILANO il 29 ottobre 2015 presso il PADIGLIONE ITALIA sezione VIVAIO SCUOLE. La mostra, ideata e curata da un gruppo di docenti e studenti di tutte e sei le sezioni del liceo artistico Pietro Selvatico, è allestita nella suggestiva cornice della SALA VERDE e ROSSA dello storico STABILIMENTO CAFFÈ PEDROCCHI. Il progetto si è sviluppato ripercorrendo la storia del caffè e della sua diffusione, divenendo bevanda di eccellenza padovana con l’invenzione del CAFFÈ PEDROCCHI.

La scuola si è aperta al territorio, attraverso il percorso formativo di Alternanza Scuola- Lavoro, l’assidua frequentazione degli ambienti storici del Caffè uniti al l’accoglienza e disponibilità del team manageriale e della segreteria, la gentilezza e cortesia del personale, hanno contribuito a rendere possibile l’esperienza didattica esposta oggi al Pedrocchi.

Gli studenti hanno ripercorso le tappe della storia del caffè, che da semplice frutto esotico si è trasformato nella bevanda più consumata al mondo, sperimentando e realizzando oggetti di design che si pongono come proposte per migliorare il benessere e la qualità di vita. Il tema è stato elaborato attraverso una sperimentazione didattica che ha coinvolto tutte e sei le sezioni del Liceo Artistico Pietro Selvatico: pittura, scultura, moda, architettura, oreficeria e scenografia.In mostra sono presentati una selezione tra i progetti e oggetti, ideati e realizzati dagli studenti, che hanno sviluppato il tema NUTRIRE IL PIANETA, ENERGIA PER LA VITA, accompagnati da un video sulla storia e l’attività laboratoriale del Liceo Pietro Selvatico

Mostra visibile dal :

27 gennaio al 27 febbraio 2017

Stabilimento Caffè Pedrocchi Padova

Sala Verde e Rossa piano terra

Tutti i giorni

Ingresso libero

Qui sotto alcune foto che mi sono state inviate.
liceo-s ragazzi-al-lavoro mostra tessitura tessuto foglie

Portello segreto

Il progetto “Portello Segreto” è giunto al termine con successo di visitatori. Qui di seguito metto una serie di scatti della mostra tenuta al Liceo Artistico Selvatico (succursale) e stage.

Coordinatori del progetto
Cristina Boaretto,Massimiliano Celin

Gruppo di lavoro per la ricerca storica lettere
Alessandra Cassin, Piero Patrone

Storia dell’Arte
Floriana Rigo, Marinella Zerilli

Inglese
Danila Dinale

Gruppo di lavoro per l’area artistica
Indirizzo di Arti Figurative Pittura
Cristina Boaretto, Silvia Gentilini, Emanuela Penzo, Lorenza Sperandio
Indirizzo di Architettura e Ambiente
Paolo Beghin, Aldrigo Nicoletta,Antonia Zecchinato

Classi coinvolte
Indirizzo di Arti Figurative Pittura 3B . 4A . 4B
indirizzo Architettura e Ambiente 3A . 4A . 5B

Queste prime tre foto sono una sintesi parziale del lavoro fatto dai ragazzi della sezione di SCENOGRAFIA.

20161013_132833

,

20161013_133011

,

20161013_133042

.

stage studenti visitatori

.

albero

.

uccelli.

dscn6636.

architettura-antonia.

architettura-aldrigo.

giardino-2-aldrigo.

studio-del-colore.

portello-segreto.

pittura.

piannte-officinali.

iris.

glicine

.

giardini-02.

giardini.

giardini-e-orti.

giardini-del-passato

moda

oreficeria

PROGRAMMI FREE per la nostra grafica

tre-fasi

 

Ciao ragazzi ecco quello che mi ha scritto (e lo ringrazio molto) un lettore che è passato dal nostro sito.

Nel corso degli anni ha preso sempre più piede la possibilità di utilizzare software gratuito per le più disparate funzioni. Ciò vale anche per il campo della grafica. Se però software a pagamento come quelli forniti da Adobe, Corel, ecc… rimangono dei punti di riferimento per il settore, sono emersi programmi gratuiti che si sono spinti al di là del mero utilizzo amatoriale. È il caso ad esempio di GIMP, utilizzato anche a livello professionale e considerato da molti come un degno concorrente di Photoshop.

Qui di seguito si dà una lista non esaustiva di diversi software freeware o opensource per Windows. Alcuni sono davvero validi e senz’altro permettono di rompere il ghiaccio sull’utilizzo dei programmi orientati alla grafica.

Programmi di grafica

fotoritocco

GIMP https://www.gimp.org

Photo Pos Pro http://www.photopos.com

Grafica Vettoriale

InkScape https://inkscape.org/it

Disegno

Paint.net http://www.getpaint.net

Krita Desktop https://krita.org/en

Grafica 3D

Blender https://www.blender.org

Google Sketchup http://www.sketchup.com/it

Visualizzazione/conversione immagini

XnView http://www.xnview.com

Irfanview http://www.irfanview.com

Programmi audio/video

Video editing

VSDC Free Video Editor http://www.videosoftdev.com/it/free-video-editor

Audio editing

Audacity http://www.audacityteam.org

Conversione video

VidCoder http://vidcoder.net

HandBrake https://handbrake.fr

Utilities varie

Libre office (suite ufficio) https://it.libreoffice.org

 

SCENOGRAFIA VIRTUALE

Ciao ragazzi, ho trovato questo video nel web che considero molto interessante ed ho pensato di condividerlo con voi. Questa è un’occasione per spaziare anche voi nel Web e trovare qualcosa che colga la vostra attenzione ed inviarmelo per poter così farlo conoscere anche ai vostri compagni. BUON LAVORO a tutti.

Concorso L’Arte sperimenta con la Scienza 2014

.

menzione02

.

La Commissione Giudicatrice del concorso “l’Arte sperimenta con la Scienza 2014” ha attribuito  una Menzione alle studentesse della 4 A Pittura. Martina Maniero e Melissa Padovan.

Tutti i lavori premiati saranno pubblicati sul sito web della mostra all’indirizzo http://sperimentando.lnl.infn.it/ e con essi verranno realizzati dei banner da esporre nello spazio espositivo di Padovafiere presso Padiglione 6 in cui sarà allestita la mostra Sperimentando.

La premiazione del vincitore e degli studenti menzionati del concorso “L’Arte sperimenta con la Scienza” 2015 si terrà mercoledì 13 maggio 2015 alle ore 16.00 presso l’Aula Magna del Complesso Vallisneri, via U. Bassi 58, Padova*, contestualmente alla premiazione del concorso Sperimenta anche tu.

I banner potranno essere ritirati lunedì 25 maggio 2015, dalle ore 14.00 alle ore 18:00, martedì 26 maggio 2015 dalle 09:00 alle 10:00, presso Padiglione 6 di Padovafiere – Via Nicolò Tommaseo 59 Padova.

LE DOLCI MURA

LE DOLCI MURA (L’ingrediente è natura, il cibo è cultura!)

Nasce il nuovo dessert dedicato alla città murata. Il progetto è nato grazie alla collaborazione con gli studenti del Liceo artistico Selvatico di Padova che hanno studiato il packaging del prodotto.
“Le delizie del grano”, azienda di Cittadella che opera nel settore alimentare, ha presentato: “Le dolci mura”, il dessert dedicato alla città murata.
L’iniziativa è stata esposta nel corso di una CONFERENZA STAMPA giovedì 30 Ottobre nella sede di via Belzoni del “Liceo Pietro Selvatico”.
Sono intervenuti:
– Davide e Nicola Trentin, titolari de “Le delizie del grano”
– Valter Rosato, dirigente del Liceo Artistico “Pietro Selvatico”
– Lorenza Sperandio, docente del liceo Selvatico
– Cristina Boaretto, docente del Liceo Selvatico
– Filippo Ferrari imbalaggi Srl
– Marco Sartore, Tipografia Sartore Srl
I titolari Trentin del panificio “le delizie del grano” hanno pensato di aprire una collaborazione scuola-territorio e con le nuove generazioni per l’etichetta sulla scatola di latta contenente la torta. Hanno spiegato la loro idea che ha portato alla creazione del nuovo dolce tipico delle famiglie contadine e così far conoscere la storia e le tradizioni della loro famiglia per poi unirla a quella di Cittadella.
Il lavoro grafico risultato vincitore è stato di Elena Garbo, il secondo di Minesso Valentina, il terzo di Veronica Melato.
Elena Garbo ha spiegato la sua strategia comunicativa dicendo: “I colori scelti per la scena sono colori tradizionali perché hanno spesso richiami storici. In primo piano si trovano le pere e le noci (ingredienti principali del dolce) che sembrano uscite da un quadro dell’olandese Piter Aertsen […]. Nella posizione centrale ho messo la figura di nonna Andreina con una espressione dolce e compiaciuta. Il rosso del suo grembiule cattura lo sguardo e attrae l’attenzione, difatti “sguardo” era il nome di un rosso vivo della tavolozza cromatica del cinquecento […]. Nello sfondo, le mura di Cittadella che accompagnano la forma circolare della composizione”.
Il preside ha lodato i due imprenditori per la fiducia accordata verso i giovani.

Questo evento è stato seguito dalla stampa (“il mattino di Padova”, “il gazzettino” ed il tg di TeleNuovo).

 Elena Garbo 2

Etichetta , Primo Premio -Elena Garbo.

premiazione

Le tre alunne premiate intervistate da TeleNuovo: (da sinistra) Valentina Minesso (secondo premio), Elena Garbo (primo premio), Veronica Melato (terzo premio).

DSCN5196

Contenitore del dolce con l’etichetta.

Lasciateci Sognare

Concorso  “Dai un nuovo volto al festival” indetto da “La sfera danza” di Padova per la realizzazione grafica del manifesto e della brochuere del “Festival danza 2014”: il primo premio è sato vinto da Silvia Pedron della IV E, arti figurative e pittura (il suo disegno è sato inserito nella grafica che annuncia l’edizione 2014). Secondo classificato Francesco Niero della I^ E, terzi classificati ex equo Jin Quingquing, della III^ A (arti figurative pittura), e Giada Parise della I^ E.

.

CONCORSO DANZA

 .

DANZA

.

WPAP ART

*

Wedhaabdrasyid

WPAP (di Wedha Pop Art Portrait)

Wedha, originario dell’Indonesia, ha creato la sua opera d’arte con mezzi tradizionali all’inizio del 1990, che più tardi all’inizio del 2000, approdò nel mondo digitale. Vector è la scelta naturale per uno stile di spazi geometrici. Da allora, ha guadagnato grande popolarità in Indonesia, con le diverse comunità dedicate alla creazione e vetrina di ritratti in stile WPAP. Con la ripresa della tendenza geometrica, è giusto dire che WPAP si è avventurato al di fuori dell’Indonesia e in più aspetti del design.
Per creare un WPAP di solito sono usati quei programmi vettoriali tipo Illustrator, Corel Draw o altri con libera licenza tipo Inkscape
L’obiettivo principale di WPAP è di rappresentare i volti che sono già familiari a noi, con uno stile nuovo e diverso, ma ancora deve essere facilmente riconoscibile. Il volto o altra immagine deve essere diverso, unico, più dinamico, più evidente e, naturalmente, più visivamente piacevole da vedere.
Il processo creativo WPAP si basa su due processi principali; il processo sfaccettatura e il processo di colorazione. Nel processo sfaccettatura, tracciando l’immagine, si divide il volto umano in sfaccettature. Ogni aspetto (piano) è formato sulla base dei diversi gradi di aree scure e luminose visibili sulla foto originale. Ogni aspetto è formato da linee rette, invece di linee curve. Questo perché le sfaccettature che sono formate da linee rette appariranno più forti di una sfaccettatura formata da linee curve. Prima di iniziare il processo, dovremmo cominciare a vedere e a riconoscere che il volto umano assuma una forma che si compone di molte superfici piane su una sfera.

L’arte WPAP, ha continuato a svilupparsi in molti campi e oltre il volto molti sono i soggetti che utilizzano questo stile. Qui sotto abbiamo altre foto prese da internet e una pubblicità fatta per l’Università di Padova che si rifà a questo stile.
Se volete vedere molte altre immagini e tutorial basta scrivere nel motore di ricerca: WPAP ART

*

mandela

*

sample-polygones-portrait-879

*

mj__wpap__by_64ndos-d53bjmo

*

pop

*

università di Paova pubblicità

*

FPA-Messi-2-White-450x450

 

 

 

 

 

 

 

 

 

*


Bambini e Carcere – Padova Telefono Azzurro

Le classi quarta A/B e le classi quinte A/C con le insegnanti C. Boaretto, M. Pizzo, L. Sperandio hanno partecipato con entusiasmo  al progetto coordinato dai responsabili del  Telefono Azzurro, per la Casa Circondariale di Padova.

Cliccate sull’immagine sottostante per vedere il video tratto dal telegiornale di TeleChiara

VIDEO

 

Di seguito, l’articolo da “il Gazzettino” del 7 Giugno 2014.

gazzet

*

Particolare del pannello

01

*

Pannello nella sala del sorriso

02

*

Visita al Teatro Comunale di Treviso – Scenografia

scena

 

“Riccardo III” è il titolo della commedia che è stata rappresentata con questa scenografia. Il video  è stato fatto e inviato dal prof. S. Santori. IL risultato è decisamente molto buono ed è interessante anche per tutti noi. GRAZIE , per il tuo bel lavoro.