Chiusi ciascuno nel proprio orto

” …perchè il mondo è questo e gira gira gira rincorrendo la propria rivoluzione in tutti i luoghi del cosmo senza soste e senza confini senza gabbie senza regimi.”

nelle grafie del profitto

ci si dimentica che il mondo ha una dimensione

diversa da quella racchiusa in parole e immagini

supera i limiti dei libri

recinzioni anch’esse di ciò che è libero

vasto

continuo

e sta in un circuito cosmico

soggetto a forze che non sono pulsioni emotive

ideologiche politiche

ma ad una eco

nomia di un ritmo che è celeste.

Ci sono terre che ci rotolano al fianco

che ci corrono incontro e luci che esplodono

o si spengono

mentre noi  indaffarati nelle nostre piccole questioni

riusciamo a controllare mappe di  strade

che si fermano ad una curva

senza sfuggire l’indice

l’alfabetico ordine che le chiude

in una semina di vuote scritture.

.

f.f. 10 gennaio 2010

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...